The Traveller – Uncensored Kingdom – Official Teaser del musical

UNCENSORED KINGDOM Official Teaser (Shakespeare in Rock)

Una trilogia musicale sull’opera minore di W. Shakespeare su Enrico VI e Riccardo III.

Per filo e per segno Massimiliano Forleo ci spiega la realizzazione del Musical Uncensored Kingdom per la prima volta al Teatro Nuovo di Milano il 22 ottobre 2015.Il Progetto è stato ideato da Massimiliano Forleo e Max Belladonna.

Produzione: M2F srl (www.m2faudio.it)
Musica e Testi: Massimiliano Forleo aka THE TRAVELLER
Regia: MASSIMILIANO FORLEO
Testi Narrato: RICCARDO SECCHI (Disney, Bonelli)
Narrato: MAURIZIO ARENA (Priscilla, Footloose, Il Piccolo di Milano)

Sito di The Traveller

Patrizio Fariselli autore delle musiche del film d’animazione “Iqbal, Bambini Senza Paura”

E’ Patrizio Fariselli autore delle musiche di questo importante film d’animazione. Regista Michel Fuzellier. Produttori Fulvia Serra e Franco Serra. il film è stato realizzato in collaborazione con l’Unicef, prodotto dalla Gertie Production e distribuito da Academy Two e uscirà nelle sale in occasione della Giornata Internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che cade appunto il 19 novembre.

Iqbal: Bambini Senza Paura‛ è un lungometraggio in animazione liberamente ispirato al romanzo di Francesco D’Adamo “Storia di Iqbal‛. Attraverso i toni della commedia e dell’avventura, si racconta la storia universale di un bambino senza paura e dei suoi
compagni vessati dal sistema corrotto degli adulti. Con grande forza di volontà e profondo senso di giustizia i piccoli amici si riprendono l’infanzia. Il gioco, l’amicizia e la fantasia in questa vicenda drammatica rivelano la bellezza e la forza della parola libertà.

Ricordiamo chi è Patrizio Fariselli (cliccando sul link potrete leggere tutto su Wikipedia).
Basti pensare che ha fatto parte degli Area,  gruppo musicale italiano attivo dal 1972. L’obiettivo dichiarato del gruppo è il superamento dell’individualismo artistico per creare una “musica totale, di fusione e internazionalità”. Per raggiungere questo scopo gli Area hanno creato un’originale fusione di differenti generi musicali, dal rock progressivo più aperto alle influenze del free jazz alla musica elettronica, dalla musica etnica alla sperimentazione, con costanti riferimenti all’impegno politico.
Puo bastare!

Siveral in uscita con Mindtwo e Lyrics Video di Regentanz

12 novembre 2015
Esce oggi MINDTWO dei Siveral.
In “Mindtwo”, Ep d’esordio dei Siveral, band dal suono rock Alternative con decise sfumature elettroniche, potenza e raffinatezza si uniscono in un unico linguaggio.
I Siveral sono Progressive nell’accezione più estesa del termine, indicativo della loro ricerca costante di nuove forme di espressione musicale.
Antonio Magrini chitarrista cantante e fondatore della band, oltre a scrivere musica e arrangiamenti ha realizzato anche il primo video lyrics di “Regentanz” singolo estratto da “Mindtwo”.

MINDTWO/ Siveral
Etichetta My Place Records

Sito ufficial Siveral

Video Regentanz

UNCENSORED KINGDOM al Teatro Nuovo di Milano – 22 ottobre 2015

Dezign arts & entertainment

presenta

UNCENSORED KINGDOM

opera rock tratta dall’Enrico VI e il Riccardo III di William Shakespeare

 “IL POTERE…

Il potere come matrice di odio e dolore, di inganno e
crudeltà.

L’opera Rock UNCENSORED KINGDOM scritta e diretta dal
cantautore Max Forleo in arte The Traveller (www.thetravellermusic.co.uk)

tratta dalla tetralogia minore di W. Shakespeare sull’Enrico
Sesto ed il Riccardo Terzo, ripercorre la storia di questi due sovrani così
diversi tra loro ma legati dal fatidico destino di un potere non gradito nel
primo caso e bramato all’eccesso nel secondo.

Le emozioni dei personaggi vengono cantate in prima persona
nei brani scritti da The Traveller dall’autore stesso live durante lo
spettacolo.

L’opera vede la collaborazione nei testi attoriali e nel
libretto di uno dei maggiori esponenti italiani come autori di fumetto: RICCARDO
SECCHI (Bonelli, Disney), insegnante anche presso l’istituto
Marangoni,

e IVAN GESSAROLI ballerino/attore per la SCALA DI MILANO tra
le tante sue collaborazioni.

Uncensored Kingdom, a Rock Opera by The Traveller all’Odeon di Vigevano

Uncensored Kingdom III - The Traveller

Mercoledì 14 ottobre alle ore 21.00
Cinema Teatro Odeon
Via Berruti, 4
27029 Vigevano
Per info: 3466731702

Uncensored Kingdom è una trilogia musicale ispirata alla tetralogia minore di William Shakespeare che narra le vicende di Enrico VI e Riccardo III.
Sono in totale 15 brani in modalità musical, ovvero cantati immedesimandosi nelle emozioni e vissuti dei protagonisti.
Il progetto ha la finalità di avvicinare al classico letterario gli studenti attraverso un mezzo moderno quale la musica, interagendo e sviluppando un percorso didattico anche nei periodi antecedenti all’evento.
Lo spettacolo sarà svolto nei teatri di tutta Italia con spettacoli la mattina per le scuole e la sera aperto al pubblico.

Il costo del biglietto per lo spettacolo di Vigevano è di € 10,00.
Sarà possibile prenotare i biglietti sul sito web e ritirarli poi alla cassa del teatro. Vi aspettiamo numerosi

Rock Targato Italia 2015

Nel 2013 Rock Targato Italia ha compiuto 25 anni, ora siamo nel 2015 e sembra che il segreto della sua longevità
stia nella scelta di coerenza rispetto alla musica… da sempre.

“In un quarto di secolo ha visto sfilare sul suo palco artisti oggi affermati (e allora al debutto) come Timoria, Marlene Kuntz, Vibrazioni, Ligabue, Giulio Casale (Estra), Litfiba, Radiofiera e molti altri. E, in due decenni e più di attività, ha visto cambiare radicalmente l’industria musicale, alla quale ieri era legata a doppio filo, entrando senza troppo preavviso nell’epoca dei social media, del digitale e del do it yourself: ”
(Da http://www.rockol.it/news-532693/25-anni-rock-targato-italia-intervista-organizzatori)

Quest’anno i vincitori sono:

BLUE PARROT FISHESTESTHARDE

“La musica guarda avanti
Sul podio principale del contest nazionale ci sono quest’anno due band: i pontederesi BLUE PARROT FISHES e la band tutta al femminile delle TESTHARDE, riminesi.
Nella scelta delle giuria è stato dato grande spazio all’originalità, alla fantasia, alla bravura, ai diritti civili e sociali. La musica anticonformista viene premiata coraggiosamente nelle serate di Rock Targato Italia a Milano.
La rassegna ha generato nel tempo una scena, un clima autoctono di grande spessore, ha sempre guardato alla musica indipendente come traguardo autentico con artisti originali, rivolta ad un pubblico pensante nel divertimento e protagonista nella società.

BLUE PARROT FISHES (Pisa)
Debuttano nell marzo 2014, in una cameretta con un computer e una scheda audio. Così Francesco Marino (voce, tastiera) e Gianni Capecchi (chitarra, cori), armati di buone intenzioni, decidono di sperimentare per riuscire a trovare qualcosa di innovativo, che trascendesse dagli attuali schemi e concetti musicali. Poco dopo incontrano Ravi Di Tuccio (batteria, voci sceme) e ci riescono, ma ancora non lo sanno. Da allora i Blue Parrot Fishes si trovano ogni settimana per provare e comporre brani, fanno concerti e conquistano i concorsi con il loro innovativo Rock-Elettro Sperimentale, puntando alla futura realizzazione di un disco. Attualmente hanno terminato la registrazione del loro primo EP ‘Dilanyopolih‘ e si apprestano a condividerlo con il mondo.

TESTHARDE (Rimini)
Ella Liguori (chitarre, armoniche e ugola),
 Giada Cecchi (basso, mandolino e fantasia), Maria Kutilina (batteria, cori e barzellette), Eleonora della Vittoria (tastiere, strumenti etnici e fritto misto). Genere: Hard Rock.
Esplosive sul palco, si ispirano al suono vintage anni ’70, ma forse la vera novità della band sono i testi in italiano. Gruppo non solo da ascoltare, ma da vedere.
Parliamo di donne: la maternità, il sesso, il potere, i mass media, le difficoltà di essere donna e musicista, l’Italia e gli italiani. Un viaggio dissacrante e anticonformista alla scoperta delle donne di oggi

Il premio Speciale della Giuria è stato assegnato a: NU.IRA (Fermo)”

(Da: http://www.paeseroma.it/wordpress/?p=4034)

Human Machine dei NODe, promosso a pieni voti da rockit.it

Riportiamo qui di seguito e per intero la recensione di Flavio Broch pubblicata su rockit.it

Indagare il disagio tra oppressive realtà distopiche e più intime relazioni umane. Approcciare il tema con fare deciso e disinvolto (mai rischiando di diventare banali), e caricando il tutto con una buona dosa di ottimismo. Questa la ricetta da cui nasce “Human Machine”, secondo lp dei NODe Not Ordinary Dead. Per dirla con parole più terra terra è energia pura applicata all’elettronica. Elettronica da ballare, da cantare a squarciagola, da ascoltare a tutto volume.

Il disco contiene: un britpop che si è regalato un sintetizzatore e che si è concesso qualche momento di intensa riflessione; una dance più spinta che mai e che arriva a farsi influenzare da strascichi di new wave anni ’80; un’innata attitudine al rock da ballare. Un qualcosa che ha voglia di uscire e farsi notare in fretta fuori dalla nostra penisola, e che ricorda (non solo per provenienza geografica), un altro mostro sacro dell’elettronica nostrana: i Planet Funk.

“Human Machine” ha la forza di riuscire ad essere tanto variegato quanto coerente, potente dalla prima all’ultima traccia e densissimo di significato nei testi. “The Shift”, “The Universe”, “We Come In Peace”, “A God For Humans” sono canzoni che prendono a prestito titoli da mondi fantascientifici, ma arrivano a parlarci di tematiche più umane che mai. “Soulsucker”, il singolo di lancio, giusto per fare un esempio racconta di un’amicizia perduta, tradita, di un’anima succhiata appunto. Altro pezzo riuscitissimo è “Dark Shadows (I Feed The Wolves)”, ennesima contrapposizione tra un testo ansiogeno e carico di tensione e una composizione brillante e spigliata, leitmotiv dell’intero album.

Già erano riusciti a sorprenderci positivamente nel 2013 con il loro album d’esordio “Tragic Technology Inc.”, ed ora, a distanza di quasi due anni da quel disco riescono a confermare le buone impressioni che erano emerse e a dar vita ad un disco sicuramente più maturo, più originale e ancora più potente. Già ora il livello è molto alto, e se proseguiranno su questa strada, ci sarà davvero tanto da divertirsi.NODe_Human_Machine_digital_600

La recensione di Self Portrait di The Wheels su relics-controsuoni.com

the wheels recensione

The Wheels – Self Portrait (My Place Rec., 2014) di Silvano Annibali

Il migliore brit-pop nostrano passa per Cagliari. Ascoltare questo nuovo lavoro dei The Wheels non può che allietare le orecchie di chi ha amato ed ama bands come Verve, Stereophonics, Coldplay, Keane. Anyway, Real Real Condition e Carry On i brani di punta dell’EP che conferma le grandi capacità compositive ed espressive di Francesco Tocco e compagni. Se volete illuminare e scaldare le vostre giornate con un raggio di Sole…

Su musicletter.it l’intervista ai NODe per “Human Machine”

node musicletter

Postiamo l’introduzione all’intervista. Basta cliccare sull’immagine per leggere l’intero articolo su musicletter.it

Si intitola Human Machine il nuovo capitolo dei NODe, di ritorno in scena dopo neanche due anni dall’ultimo lavoro dal titolo Tragic Technology Inc. Un mantecato di snellissimo pop in un intrico digitale da videogame quasi a ricalcare la scena dei più famosi Daft Punk. Un video che avremmo preferito vedere in toni più “cibernetici” e meno terreni. Un lavoro che sazia la voglia di chi cerca la trasgressione computerizzata da contrapporre alla normalità quotidiana dei suoni reali o presunti tali, senza privarsi di una forma canzone tradizionale anche se ben mascherata. Di seguito la bella e interessante chiacchierata. Buona lettura.