DDN

DriverDeNiro è un progetto di musica strumentale nato nel 2004 dall’incontro tra Alessandro Zapelloni (ex chitarra del gruppo underground milanese NerveSound, in quel periodo convertito allo studio della batteria) e Ivan Foglia (ex chitarra di KaosLord, impegnato anche nel campo di sperimentazioni elettroniche).

Dopo una prima fase di studio e affiatamento, i due decidono di portare avanti il progetto senza l’apporto di altri elementi e di mantenere un assetto minimale: chitarra elettrica e batteria acustica.
A distanza di due anni da quel primo incontro, il suono che ne scaturisce, minimale per la strumentazione utilizzata quanto complesso per gli intrecci ritmici e melodici, risulta essere una miscela di rock strumentale (nell’approccio e nell’attitudine) e dance non convenzionale (per alcune scelte ritmiche).

Nel Novembre 2007 DDN entra in studio al Red House Recordings di Senigalia.
Le registrazioni su nastro analogico e i mixaggi sono affidati a David Lenci (Uzeda, Three Second Kiss, One Dimensional Man, Blonde Redhead, June of’44,) con l’aiuto di Manuel Volpe.

La masterizzazione è affidata di Bob Weston (Shellac) presso il Chicago Mastering Service.
A marzo 2011, a distanza di più di 3 anni da quelle sessions di registrazioni, in collaborazione con MyPlace Records di Milano, vede la luce il primo EP che raccoglie 5 brani.
Il genere dei Driverdeniro non fa risentire di questa distanza temporale, al contrario se ne possono apprezzare l’originalità e l’incredibile attualità.